Integrazioni alle borse di studio

Il bando di concorso per l’attribuzione dei benefici economici prevede delle integrazioni alle borse di studio.

Integrazione per gli studenti disabili

Per gli studenti disabili, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art.3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, e con invalidità non inferiore al 66%, l’importo della borsa di studio è integrato di € 1.500,00.

Gli studenti di cui trattasi possono ottenere la borsa di studio, limitatamente al primo titolo per ciascun livello di studio, per un periodo di tempo massimo, calcolato dall’anno di prima iscrizione, pari a

a) iscritti ai corsi di laurea triennale: tre anni più tre semestri;

b) iscritti ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici più tre semestri;

c) iscritti ai corsi di laurea magistrale: due anni più tre semestri;

d) iscritti a corsi di studio del vecchio ordinamento: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici più due anni;

e) iscritti alle Istituzioni per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica: durata legale dei corsi;

f) iscritti ai corsi di dottorato o ai corsi di specializzazione: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici.

e  il posto alloggio a titolo gratuito nelle nostre Residenze limitatamente al primo titolo per ciascun livello di studio, per un periodo di tempo massimo, calcolato dall’anno di prima iscrizione, pari a:

a) iscritti ai corsi di laurea triennale: tre anni più quattro semestri;

b) iscritti ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici più quattro semestri;

c) iscritti ai corsi di laurea magistrale: due anni più quattro semestri;

d) iscritti a corsi di studio del vecchio ordinamento: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici più tre anni;

e) iscritti alle Istituzioni per l’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica: durata legale dei corsi più un anno;

f) iscritti ai corsi di dottorato o ai corsi di specializzazione: durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici.

Gli studenti di cui sopra beneficiari di borsa di studio, hanno diritto a due pasti gratuiti giornalieri, presso i Centri di Ristorazione di ALiSEO

Contributi per mobilità internazionale agli studenti partecipanti al programma “Erasmus + – Key Action 1 Learning mobility of individuals

Gli studenti ammessi dall’Università degli Studi di Genova al programma di mobilità internazionale dovranno, in sede di domanda di borsa di studio, barrare l’apposita casellina con la quale chiedono l’integrazione della borsa di studio mobilità internazionale progetto “Erasmus + – Key Action 1 Learning mobility of individuals” autocertificando il Paese di destinazione e il periodo di permanenza all’estero.

Lo studente che richiede l’integrazione “Erasmus + – Key Action 1 Learning mobility of individuals” si impegna, per poter ricevere l’importo monetario,  a superare, nel periodo di studio all’estero (finalizzato anche allo svolgimento della prova conclusiva del corso di laurea), almeno un esame che dovrà essere riconosciuto  dall’Ateneo in termini di crediti o annualità nell’ambito del proprio corso di studi in Italia.

Gli studenti iscritti ai primi anni del corso di laurea di secondo livello specialistica/magistrale per poter richiedere tale  integrazione devono dichiarare il numero di crediti conseguiti al 10 agosto 2018.

L’importo della borsa relativa al programma comunitario di mobilità “Erasmus + – Key Action 1  Learning mobility of individuals” attribuita da ALFA è pari a € 670,00 mensili. Tale contributo è aggiuntivo rispetto al contributo comunitario previsto per tali studenti e al contributo relativo al premio per risultati.

Il contributo di ALiSEO è INCOMPATIBILE con i contributi integrativi dell’Università di Genova per la mobilità.

Inoltre ALiSEO  prevede un rimborso delle spese di viaggio pari a € 250,00.

Agli studenti iscritti ad anni successivi al primo, la prima rata,  corrispondente alla metà dell’importo monetario calcolato in base al numero di mesi autocertificato dallo studente in sede di presentazione della domanda, sarà erogata contestualmente alla prima rata della borsa di studio; agli studenti iscritti al primo anno di laurea di secondo livello la prima rata, corrispondente alla metà dell’importo monetario calcolato in base al numero di mesi autocertificato dallo studente in sede di presentazione della domanda,  sarà erogata contestualmente al pagamento dell’intera borsa di studio, dopo il conseguimento del merito previsto all’art. 27 “Modalità di pagamento della borsa di studio”.

La rata conclusiva verrà corrisposta soltanto al termine del periodo di studio e successivamente alla trasmissione, entro il 31 dicembre 2019, da parte dell’Università degli Studi di Genova e di AFAM, al Servizio Benefici Economici, della certificazione rilasciata dall’Università straniera attestante:

  1. a) il periodo di permanenza all’estero;
  2. b) il superamento di almeno un esame sostenuto all’estero  per i partecipanti al programma “Erasmus + – Key Action 1 Learning mobility of individuals” .

Trascorso il termine sopra indicato, lo studente per il quale non sia pervenuta la documentazione suddetta  perderà il diritto all’integrazione e dovrà restituire la prima rata già erogata.

Tali integrazioni possono essere concesse una sola volta per ogni livello di studio.

Gli aventi diritto all’integrazione saranno individuati in base ad una graduatoria definita secondo i criteri di determinazione delle graduatorie alloggi e nei limiti dello stanziamento di bilancio che sarà successivamente determinato.

ALiSEO effettuerà la revoca del beneficio inerente la mobilità internazionale agli studenti non vincitori della borsa di studio dell’Università relativa al programma comunitario di mobilità internazionale “Erasmus + – Key Action 1”   e a coloro per i quali non siano pervenuti al Servizio Benefici Economici, da parte  dell’Università degli Studi di Genova e di AFAM entro il 31 dicembre 2019 la certificazione di cui al precedente comma 2.

Nel caso in cui una borsa di studio non venga usufruita interamente per il numero di mensilità previste, allo studente verrà pagato un importo corrispondente al solo numero di mesi effettivamente trascorsi presso l’Università ospitante e da quest’ultima certificato,  purché uguale o maggiore a tre mesi. Se il periodo effettivamente certificato dall’Università di destinazione dovesse essere inferiore all’ammontare delle mensilità spettanti, lo studente sarà tenuto a restituire la somma per la quale non ha maturato il diritto.

Lo studente che si reca all’estero per i motivi di cui al presente articolo deve obbligatoriamente e tempestivamente segnalarlo al Servizio Ristorazione, che provvederà a sospendere la validità della tessera ai fini della ristorazione, ai sensi degli artt. 13 e 14 delle Disposizioni per la Ristorazione, utilizzando l’apposito modulo presente sul sito.

Lo studente alloggiato che si reca all’estero per i motivi di cui al presente articolo deve obbligatoriamente e tempestivamente segnalarlo al Servizio Abitativo, utilizzando l’apposito modulo presente sul sito.

Altre integrazioni

Gli importi della borsa di studio possono essere integrati, oltre che per gli studenti disabili, solo nei seguenti casi:

a) studenti la cui situazione economica sia peggiorata rispetto alla dichiarazione presentata al momento della consegna   della domanda di concorso: in tal caso lo studente può presentare idonea documentazione per ottenere un aumento dell’importo a partire dalla rata semestrale successiva;

b) studenti con figlio minore nato a partire dal 1° gennaio 2012, che sia utilmente collocato nella graduatoria posto alloggio e richieda di continuare a vivere insieme al proprio figlio.

Premio di laurea

Lo studente che consegue il titolo di laurea di primo livello (triennale), di laurea di secondo livello specialistica/magistrale (biennale) e di laurea specialistica/magistrale a ciclo unico entro la durata prevista dai rispettivi ordinamenti didattici: tali studenti dovranno presentare la dichiarazione di conseguimento del titolo di studio entro 30 giorni dalla seduta di laurea per beneficiare, nei limiti degli stanziamenti di bilancio, di una integrazione della borsa pari alla metà dell’importo monetario ottenuto nell’ultimo anno di corso.

Tale integrazione non è prevista per gli studenti che hanno conseguito un titolo di studio relativo a corsi di laurea vecchio ordinamento attivati prima dell’attuazione del D.M. 509/1999;